AREA DIPENDENTI

Accedi all'area dedicata ai dipendenti, ed ai medici territoriali.

AREA RISERVATA

Accedi all'area riservata agli amministratori del portale.

RUBRICA

Consulta la rubrica dell'Azienda Sanitaria Provinciale di Crotone.

SERVIZIO ALPI

Gestione agende attività in libera professione

AREA FARMACIE

Accedi ai servizi di prenotazione e ticket per farmacie.

ASSISTENZA

Servizio di assistenza tramite ticket.

Grafica  Solo Testo  Alta Visibilità  Preferiti  Stampa  RSS

Controlli Ufficiai SIAN

Il Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione (S.I.A.N.), svolge funzioni finalizzate a prevenire i danni alla salute dell’uomo legati all’alimentazione ed eroga prestazioni rivolte alla tutela del consumatore ed alla sicurezza alimentare occupandosi peraltro della prevenzione delle malattie causate da una scorretta alimentazione, ha le propri competenze  nei 27 comuni appartenenti alla provincia di Crotone.

Il territorio non si presenta omogeneo e sono presenti circa 2000 attività alimentari di cui, a seguito di una procedura Nazionale/Regionale, si è categorizzato il rischio, utile al fine di agevolare la programmazione e tempistica dei Controlli Ufficiali, la Sicurezza Alimentare e la Tutela dei Consumatori finali, attraverso il controllo delle attività di produzione, trasformazione , trasporto, deposito, commercializzazione e somministrazione degli alimenti di origine vegetali e misti e delle bevande, interviene nei casi di emergenza e allerta alimentari all’interno del Sistema Rapido di Allerta organizzato a livello comunitario e nei casi di sospetta tossinfezione alimentare, rilascia certificazioni di esportazione per Paesi Terzi.

Appare chiaro che l’azione si concentrerà maggiormente su quelle attività che presentano un rischio maggiore, ma si intende vigilare, pur se in misura più contenuta, anche su quelle in teoria meno problematiche.

   

 

Il S.I.A.N. è un Servizio inserito all’interno del Dipartimento di Prevenzione ed effettua i controlli sulle attività:

di Coltivazione, di Panificazione e Produzioni da forno SENZA VENDITA DIRETTA, Stabilimenti/Laboratori di pasticceria fresca e gelati SENZA VENDITA DIRETTA, Stabilimenti/Laboratori di produzione e confezionamento di bevande SENZA VENDITA DIRETTA,  altri stabilimenti/laboratori SENZA VENDITA DIRETTA, Laboratori di produzione pasti SENZA SOMMINISTRAZIONE/CATERING, Depositi all'ingrosso/logistiche, Rivendita con preparazione, Rivendita SENZA PREPARAZIONE, Bar, Ristoranti tradizionali ed etnici  Mense/Centri cottura per cliente debole CON PREPARAZIONE (RSA, AO, nidi, materne), Somministrazione per cliente debole SENZA PREPARAZIONE (RSA, AO, nidi, materne), Cliente indifferenziato CON PREPARAZIONE (mense aziendali), Cliente indifferenziato CON PREPARAZIONE (mense scolastiche), Cliente indifferenziato SENZA PREPARAZIONE (refettori aziendali), Cliente indifferenziato SENZA PREPARAZIONE (refettori scolastici), Laboratorio vendita diretta con CONSUMO IMMEDIATO (gelateria, yogurteria, pizzeria, kebab, rosticceria, crepes), Laboratorio vendita diretta con CONSUMO DIFFERITO deperibile (pasticceria, gastronomia, pasta fresca), Laboratorio vendita diretta con NON DEPERIBILE (panifici e similari, pasticceria secca da forno, verdure cotte), ecc.

All’interno del servizio S.I.A.N. si svolgono varie tipologia  di attività :

Igiene e Sicurezza Alimentare

CONTROLLO UFFICIALE(ispezioni, audit, monitoraggio, sorveglianza, verifica, campionamento) sulle imprese alimentari sia registrate che riconosciute. Ai sensi del REG. CE 178/2002 spetta agli Operatori del Settore Alimentare l’obbligo del soddisfacimento delle disposizioni comunitarie in materia di sicurezza alimentare in tutte le fasi della produzione, della trasformazione e della distribuzione. Obbligo degli Stati Membri è quello di verificare il rispetto delle norme comunitarie in materia di sicurezza alimentare da parte degli Operatori del Settore Alimentare, attraverso un Sistema di Controllo Ufficiale e di altre attività tra cui anche la comunicazione ai cittadini in materia di sicurezza e di rischio degli alimenti. Il Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione, individuato struttura preposta alla verifica e controllo dell’ottemperanza, da parte degli Operatori del Settore Alimentare , della normativa in materia di sicurezza alimentare, effettua tale controllo, utilizzando gli strumenti del controllo ufficiale e con una frequenza regolare e proporzionata al rischio.

Il S.I.A.N. ha effettuato 137 ispezioni e 6 audit su attività alimentari.

 

Sorveglianza dell'acqua destinata al consumo umano

Gli enti gestori sono SOACRO – ARSSA – CONSORZIO INDUSTRIALE e alcuni comuni della provincia che si autogestiscono. Il S.I.A.N. ha effettuato dei prelievi campioni su tutto il territorio di competenza al fine di tutelare la salute pubblica.

Prelievo campione si intende il numero dei campioni di acqua (portati ad analizzare presso il laboratorio ufficiale  dell' A.R.P.A.Cal.  settore Chimico – Bionaturalistico – Fisico), inteso inoltre come sopralluogo presso un punto di distribuzione dell’acqua in rete o presso un punto di emungimento. Ad ogni sopralluogo presso il punto di prelievo corrisponde un ispezione dello stato di conservazione e protezione igienico sanitaria.

Nel controllo dell’acqua ad uso umano è previsto l’attività programmabile e quella non programmabile

Tra quelle non programmabile vi sono gli Interventi effettuati su segnalazioni/richieste di privati , Ispezioni e campionamenti su segnalazioni/richieste di privati , controlli  presso la ristorazione pubblica e collettiva,  problemi condominiali.

La sorveglianza sulla sicurezza dell’acqua distribuita viene svolta mediante l’espletamento di un piano di monitoraggio annuale, che viene effettuato  sulla rete di distribuzione dei 27 comuni.  Questo permette di conoscere sia le condizioni dell’acqua poco prima di essere consumata dall’utente, sia le caratteristiche qualitative della stessa. Nell’elaborazione del piano annuale di monitoraggio si tiene conto della varietà delle criticità ambientali riscontrate nell’area territoriale di riferimento, varietà determinata dalla particolare distribuzione geografica e dalle caratteristiche idrogeologiche del territorio di competenza

IL S.I.A.N. ha effettuato 147 prelievi campioni d’acqua destinata al consumo umano di cui solo 18 non rispettavano i parametri previsti dalla legge (successivamente fatti rientrare o sospesa la distribuzione dell’acqua. 

CAMPIONAMENTOdi alimenti e bevande da sottoporre ad analisi chimiche e microbiologiche secondo il Piano Regionale dei controlli ufficiali.

Pertanto il S.I.A.N. ha effettuato 112 prelievi campioni di alimenti compreso materiali destinati a venire a contatto con gli alimenti per la verifica di:

-     presenza di organismi geneticamente modificati (OGM) negli alimenti;

-     presenza di contaminanti ( piombo, cadmio) negli alimenti;

-     presenza delle mico-tossine nei prodotti alimentari;

-     presenza di impurità solidi negli alimenti;

-     presenza di acrilammide negli alimenti:

-     presenza allergeni (corretta applicazione del decreto legislativo per  gli allergeni);

-     presenza di residui di fitosanitari nei prodotti alimentari;

-     presenza d’immissione in commercio e l’utilizzazione dei prodotti fitosanitari e dei relativi coadiuvanti;

-     presenza di iodio nel sale arricchito (nel rispetto dei parametri di legge);

-     presenza di contaminazione microbiologica degli alimenti;

-     cessione di sostanze inquinanti dei materiali destinati al Contatto con gli Alimenti (MOCA).

 

Fitosanitari

Il S.I.A.N. rilascia pareri  per autorizzazione al commercio dei prodotti fitosanitari, organizza dei corsi di formazione per rilascio/rinnovo del certificato di abilitazione alla vendita dei prodotti fitosanitari e effettua controlli presso venditori e utilizzatori dei prodotti fitosanitari secondo il “Piano Regionale di controllo ufficiale sull’immissione in commercio e l’utilizzazione dei prodotti fitosanitari e dei relativi coadiuvanti”. Inoltre provvede alla categorizzazione del rischio delle attività al fine della programmazione dei controlli.

Effettuati n° 9  controlli sulle aziende che effettuano la vendita.

 

Sistema rapido di allerta

Il sistema rapido di allerta per gli alimenti fornisce informazioni rapide sui rischi individuati per il consumatore. Prevede una rete efficiente di punti di contatto tra l’Autorità Competente dell’Unione Europea, le Autorità Competenti nazionali, quelle Regionali e Locali.

Il S.I.A.N. è individuato come Nodo Locale (Provincia di Crotone) per la Gestione delle allerte in arrivo e in partenza.

Ai sensi dell’art. 10 del REG. CE 178/02, nei casi in cui vi è un ragionevole motivo di sospettare che un alimento possa comportare un rischio per la salute umana, si informano i consumatori sulla natura del rischio, identificando l’alimento, il rischio che può comportare e le misure adottate o che si stanno adottando per prevenire, contenere, eliminare tale rischio.

 

Corsi di formazione per addetti alla preparazione di pasti senza glutine (Celiachia)

La celiachia o malattia celiaca (MC) è una malattia autoimmune causata da un'intolleranza permanente al glutine che si scatena in soggetti geneticamente predisposti. Il glutine è una frazione proteica presente in alcuni cereali quali grano, orzo, segale, ecc. Con la Legge 4 luglio 2005, n° 123 “Norme per la protezione dei soggetti malati di celiachia” (G.U. n. 156 del 7 luglio 2005) sono stati previsti una serie di interventi che favoriscono il normale inserimento nella vita sociale dei soggetti affetti da celiachia ,tra i quali la formazione e l’aggiornamento professionale degli operatori del settore alberghiero e ristorativo. In relazione a questo punto, la Regione Calabria ha promosso l’avvio di Corsi di Formazione per gli Operatori del Settore Alimentare interessati alla preparazione di pasti per celiaci, destinati alla somministrazione e vendita diretta al consumatore finale.

Detti corsi sono effettuati gratuitamente e del il Servizio Igiene Alimenti e della Nutrizione (S.I.A.N.) che a espletato a oggi 2 corsi di formazione, con un numero di utenti formati pari a 60.

 

Corsi corsi di formazione destinati agli operatori del settore alimentare “alimentaristi”

Il personale alimentarista, inteso come tutto il personale addetto alla produzione, preparazione, confezionamento, manipolazioni varie, somministrazione e vendita di sostanze alimentari, ivi compresi il conduttore dell'esercizio ed i suoi familiari che prestino attività - anche a titolo gratuito - nell'esercizio stesso, destinato anche temporaneamente a venire in contatto diretto o indiretto con le sostanze alimentari, deve conseguire obbligatoriamente un attestato, pervio frequenza di un corso di formazione di 8 o 6 ore, a seconda della categoria di rischio. Rientrano in tale definizione, altresì il responsabile dell'industria alimentare: il titolare, od il responsabile specificamente delegato, dell'attività di preparazione, trasformazione, fabbricazione, confezionamento, deposito, trasporto, distribuzione, manipolazione, vendita, somministrazione di prodotti alimentari; e rientra anche l’operatore del settore alimentare (OSA): persona fisica o giuridica responsabile di garantire il rispetto delle disposizioni della legislazione alimentare nell'impresa alimentare posta sotto il suo controllo. Il servizio S.I.A.N. ha organizzato ed effettuato n° 51 corsi di formazione, formando circa n° 1150 alimentaristi.

Ispettorato Micologico

Gli ispettori micologi  hanno funzioni di vigilanza, controllo e certificazione di commestibilità dei funghi freschi epigei spontanei per aziende e privati, effettuando il servizio di consulenza micologica per il controllo della commestibilità dei funghi freschi epigei spontanei, inoltre effettuano controlli sulla  raccolta, conservazione, preparazione, dei funghi e rilascia il riconoscimento (attestato) alla vendita di funghi freschi spontanei , coltivati e secchi che viene  rilasciato a soggetti riconosciuti idonei all'identificazione delle specie fungine al fine del rilascio dell’autorizzazione alla vendita dal comune.

Inoltre collabora con il pronto soccorso dell’ospedale in casi di sospetta Intossicazione/avvelenamento da funghi,  al fine di stabilire le caratteristiche e i tipi di funghi responsabili delle sindromi da intossicazione/avvelenamento fungino.

Dall’attività svolta si è costatato che è stato un anno particolarmente favorevole per la crescita dei funghi, per merito delle condizioni climatiche propizie che si sono protratte fino ad autunno inoltrato.

L’annata particolarmente favorevole ha anche influito notevolmente sulla varietà di specie fungine raccolte e portate all’ispettorato micologico, i funghi visitati appartenevano a  specie diverse, di cui commestibili, non commestibili e velenosi. 

Presso la sede dell’ispettorato micologico attiva nella nostra A.S.P. si sono presentati in totale 76 raccoglitori privati, portando a visitare funghi freschi spontanei, a quattro raccoglitori sono stati  confiscati e distrutti, perché la quantità dei funghi raccolti era costituita anche da funghi velenosi o comunque non adatti al consumo umano. Purtroppo però quest’anno ci sono stati anche più casi di segnalazione di intossicazioni da funghi, tutte avvenute per pasti preparati e consumati presso abitazioni private, che hanno coinvolto 8 persone, di cui hanno avuto necessità di ricovero ospedaliero presso le strutture di pronto soccorso.

 

Sicurezza Nutrizionale

Area preposta alla sorveglianza nutrizionale, alla verifica e controllo al rispetto delle tabelle dietetiche per collettività, alla verifica sulla qualità nutrizionale dei pasti forniti nella ristorazione.

Inoltre il S.I.A.N. interviene alle segnalazioni dei genitori o dei responsabile delle scuole che lamentano la non corretta applicazione dei menù o della qualità degli alimenti.

Il servizio S.I.A.N. ha effettuato n° 4 Audit e 8 Controlli Ufficiali presso le strutture che effettuano la preparazione dei pasti per le scuole, con proposta al responsabile delle strutture scolastiche (comune) di procedere a predisporre delle procedure operative per il personale addetto al controllo all’interno delle scuole.

Ultimo aggiornamento: 02/03/2015 09:35:02

Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.

xHTML Validato
CSS Validato
Esprimi un Giudizio