AREA DIPENDENTI

Accedi all'area dedicata ai dipendenti, ed ai medici territoriali.

AREA RISERVATA

Accedi all'area riservata agli amministratori del portale.

RUBRICA

Consulta la rubrica dell'Azienda Sanitaria Provinciale di Crotone.

SERVIZIO ALPI

Gestione agende attività in libera professione

AREA FARMACIE

Accedi ai servizi di prenotazione e ticket per farmacie.

ASSISTENZA

Servizio di assistenza tramite ticket.

Grafica  Solo Testo  Alta Visibilità  Preferiti  Stampa  RSS

L'Assistenza Sanitaria ai cittadini comunitari

Il decreto lgs n. 30/2007 che ha recepito la direttiva comunitaria 38/2004 ha apportato sostanziali novità all'assistenza sanitaria a cittadini comunitari e Paesi CEE. Le disposizioni della direttiva comunitaria fa una precisa distinzione per i soggetti che soggiornano in italia per un periodo superiore o inferiore a 3 mesi.
Soggiorno di durata inferiore a 3 mesi
Per soggiorni di durata inferiore a 3 mesi non viene effettuata iscrizione al S.S.N. se non per i lavoratori stagionali con regolare contratto di lavoro, non hanno altresì diritto all'iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale, coloro che sono presenti sul territorio nazionale per turismo o cure mediche.
I cittadini dell'unione europea hanno diritto all'assistenza sanitaria con la tessera europea assicurazione (TEAM) o di altri attestati rilasciati dal paese di residenza.
Le donne comunitarie in gravidanza per ricevere le prestazioni devono presentare la TEAM con la quale hanno diritto alle prestazioni previste dal protocollo nazionale di gravidanza.
I cittadini dell'unione, qualora non risultino in possesso della TEAM, sono tenuti al pagamento, per intero, delle tariffe relative alle prestazioni ricevute.

Soggiorno di durata superiore a 3 mesi
Il cittadino comunitario che soggiorna sul territorio nazionale per un periodo superiore a 3 mesi, ha diritto all'iscrizione al SSN nei seguenti casi:

  • è lavoratore subordinato o autonomo nello stato
  • è familiare di lavoratore subordinato o autonomo nello stato
  • è familiare di cittadino italiano
  • è in possesso di una attestazione di soggiorno permanente (maturato dopo almeno 5 anni di residenza in italia) rilasciato dal comune di residenza
  • è un disoccupato iscritto nelle liste di collocamento o iscritto ad un corso di formazione professionale
  • è titolare di uno dei seguenti formulari del paese di provenienza: E106 E121 (o mod. E33) - E109 (o mod. E37) - E120

Documenti da presentare:
- attestazione di residenza anagrafica o di richiesta residenza o di soggiorno permanente rilasciati dal Comune
- codice fiscale
- autocertificazione dati anagrafici su modello  (reperibile anche agli sportelli anagrafe assistiti) 
oltre a:

- contratto di lavoro, se lavoratore dipendente, o iscrizione alla camera di commercio o ad altro albo o ordine professionale, se lavoratore autonomo o libero professionista

oppure:
- certificazione di iscrizione presso il centro per l'impiego, se disoccupato
- attestazione di soggiorno permanente, se residente da almeno o 5 anni in italia
- formulari rilasciati dalla struttura sanitaria del paese di provenienza (vedi sopra)
- certificazione di familiare a carico

Ricordiamo che quando parliamo di stati appartenenti all'unione europea intendiamo: 

- Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Spagna, Slovacchia, Slovenia, Svezia, Ungheria;

- spazio economico europeo (CEE): Norvegia, Islanda e Liechstein;

- la Svizzera non fa parte dell'Unione Europea, ma ha aderito ai regolamenti per quanto attiene la materia sanitaria.

Tessera sanitaria di assicurazione malattia:
La T.E.A.M. è una tessera personale che sostituisce il tesserino del codice fiscale.
La tessera è valida su tutto il territorio nazionale e permette di ottenere prestazioni sanitarie nei paesi dell'unione europea, in sostituzione dei modelli cartacei (E111, E128) è distribuita dall'Agenzia delle Entrate all'indirizzo di residenza risultante all'anagrafe tributaria al momento della spedizione.
E' obbligatorio presentarla in farmacia per acquisto di medicinali e si possono detrarre dalla dichiarazione dei redditi le spese sostenute.

Come si richiede
È possibile rivolgersi con carta d'identità (valida), o codice fiscale o tesserino sanitario regionale presso:

  • la ASP, che rilascerà una stampa della tessera provvisoria, la definitiva verrà recapitata all'indirizzo di residenza
  • qualsiasi ufficio dell'Agenzia delle Entrate sul territorio.

Validità
La tessera vale 5 anni per i cittadini italiani, per i cittadini stranieri ha la stessa validità del tesserino sanitario regionale (comunque non superiore ai 5 anni)

Richiesta duplicati

  • si può chiedere un duplicato (in caso di smarrimento o furto) presso gli uffici della Agenzia delle Entrate o presso la Usl di appartenenza
  • si può chiedere la correzione in casi di dati anagrafici errati, solo presso gli uffici Agenzia delle Entrate.

Ultimo aggiornamento: 30/11/-0001 00:00:00


Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.

xHTML Validato
CSS Validato
Esprimi un Giudizio